Life Style

Seduta di laurea ai tempi del Covid.

Il grande giorno è arrivato. Dietro uno schermo, lontanissimo dalla mia Università e con parenti e amici "lontani ma vicini".

Antonio Donato, 25 anni, di Cosenza, ci racconta la sua esperienza di laurea. Ci commuove ascoltarlo, perché ci trasmette la felicità del raggiungimento del traguardo, l’adattamento “moderno” nel coinvolgere amici e parenti, la difficoltà e la paura del momento storico che tutti stiamo vivendo, ed un bel sospiro di sollievo finale e quel giusto pizzico di ironia che caratterizza il nostro Antonio.

<<Mi sono laureato in Intermediari, finanza internazionale e Risk Management presso l’università di Roma “La Sapienza” svolgendo una tesi in Economia degli intermediari e dei mercati internazionali e dal titolo “Ruolo dei CSDs nel Post-Trading ed evoluzione del mercato nell’UE”. La seduta si è svolta sulla piattaforma Google Hangoust Meet alle ore 11:30, ero il secondo del gruppo e l’emozione era già alla stelle. Le paure erano molte: quella che non mi funzionasse il microfono ed il video del computer, naturalmente tutto mescolato ad una buona dose di emozioni per quello che rappresentasse il giorno stesso, cioè la mia seconda laurea!!! Per rendere la seduta di laurea più vicina a quella classica, avevo creato una piccola postazione video e con il mio telefono avevo creato un gruppo Facebook, dove ho inserito parenti e amici più stretti così da potermi seguire attraverso la diretta. Forse è stato questo la cosa più emozionante della seduta leggere quando potevo i commenti di tutti e sentirli vicini a me e alla mia famiglia. Non nascondo gli inconvenienti durante la seduta, tutto ciò che ho scritto in precedenza si è realizzato: dicono il mio nome ed inizio a parlare, condividendo con tutti i partecipanti alla seduta le slide per il discorso, ad un certo punto sento la mia relatrice dire non sento il candidato e in quel momento mi è caduto il mondo addosso. Entro nel panico più assoluto, ma insieme all’aiuto dei miei amici, che mi scrivevano durante la diretta, ho ripreso la situazione sotto controllo. Una volta che tutto era apposto, il presidente di commissione (nel frattempo era stato sentito un altro candidato) mi ha dato la parola e come se non fosse successo nulla ho iniziato la discussione. Tutti a farmi i complimenti, durante e dopo la discussione, per l’eccellente esposizione. Si può dire che alla fine dopo tutti questi inconvenienti è andata davvero bene. I festeggiamenti purtroppo sono avvenuti tramite uno schermo ed insieme a tutti i miei parenti e amici, il telefono non finiva più di vibrare per i messaggi di auguri e le videochiamate. Avrei voluto festeggiare fisicamente tutti insieme, ma in questa difficile situazione non è possibile e spero che al più presto di recuperare con una grande festa. A differenza di altri miei colleghi, posso reputarmi molto felice perché nonostante abbia fatto la seduta attraverso la modalità telematica ero qui a casa mia a Cosenza e insieme ai miei genitori. Un’altra cosa emozionante è stato il fatto che ci siamo laureati insieme: io e la mia migliore amica (Maria), abbiamo iniziato questo percorso insieme e lo abbiamo terminato insieme, abbiamo fatto una videochiamata e brindato tutti insieme>>.

Altra particolarità è che avevo comprato il vestito, ma con l’evolversi della situazione non sono potuto andarlo a ritirare.

Grazie al nostro Dott. Antonio Donato per averci emozionato e fatto sorridere. In bocca al lupo e complimenti vivissimi da Cosenza Today

Tag
Back to top button
Chiudi